Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

FESTIVAL CH[A]RITA 2023: THE ESCAPADE

FESTIVAL CH[A]RITA 2023: THE ESCAPADE

. Arset Riad Laarouss 14.30-16.00

Nell’ambito del FESTIVAL CH[A]RITA 2023 realizzato dalla Fondazione Dar Bellarj con l’Associazione LE 18 sin dal 2020 – Workshop e Presentazione lavori a cura di Mati Jhurry e degli studenti di ENAM (Scuola Nazionale di Architettura di Marrakech) e Cadi Ayyad.

Nel giardino del Riad Laarouss dalle 14:30 Mati Jhrry terrà un workshop e condividerà i risultati di questo Incontro-conversazione , interrogandovi in ​​particolare su cosa si nasconde dietro l’esperienza di lusso oltre gli occhi del consumatore e appendendo insieme queste immagini sui muri del giardino.

Per partecipare al workshop (14:30 – 16:00) inviare una mail a infos@darbellarj-fondation.com 

L’Istituto Italiano di Cultura di Rabat sostiene la partecipazione dell’artista italiana Mati Jhurry al Festival Ch[a]rita 2023, un programma di interventi artistici, conversazioni, proiezioni e laboratori che si svolgono in spazi pubblici e aree comuni, oltre che in luoghi dedicati all’arte ed alla cultura a Marrakech.

Festival organizzato dalla Fondazione Dar Bellarj in collaborazione con l’Associazione LE 18 sin dal 2020, Ch[a]rita 2023 è realizzato sotto l’iniziativa e la curatela di Rim Mejdi & Francesca Masoero ed offre diversi interventi artistici, ricerche e riflessioni intorno alla città di Marrakech nel mese di febbraio sulla base delle proposte artistiche di 6 artisti: 3 stranieri (Mati Jhurry, IT; Islam Shabana, EG; Yara Dowani, PS) e 3 marocchini (Othmane Ouallal; Nabil Himich; Oumaima Abaraghe).

L’Escapade è una proposta partecipativa dell’artista Mati Jhurry sviluppata sulla base di un dialogo con giovani e studenti, in particolare della Scuola Nazionale di Architettura di Marrakech & Cadi Ayyad.

Attraverso una serie di workshop, l’artista ed i partecipanti hanno riflettuto sugli spazi di esperienza di lusso così come li conosciamo e sul loro rapporto con l’evasione. Sognatori, danno spazio alle loro fantasie di fuga; contemplando immaginari che racchiudono benessere assoluto, spazi di perfetta felicità e ambientazioni paradisiache. Come pensatori e designer, hanno materializzato queste fantasie, le loro potenziali realtà materiali ed il lavoro da ciò derivante nelle loro realizzazioni rappresentative.

LINK Charita_Programme

 

  • Organizzato da: Fondazione Dar Bellarj
  • In collaborazione con: IIC Rabat